vecchio blog (myopera)

nuovi eroi


stasera ho due nomi, per motivi diversi, nell'olimpo dei miei eroi:
roberto pregadio e carlo vanoni.

domani spiego.

21gen09
non è proprio domani però ce l'ho fatta.
quando scrivo "ieri" o "oggi" mi riferisco al 6 di gennaio, quando ho scritto.

partiamo dal vanoni. il suddetto presenta una trasmissione che lui detesta venga chiamata "trasmissione" su la9 che è una rete credo veneta, comunque locale. in effetti non è una trasmissione, è una cavalcata: inizia dopo cena e finisce alle una [sì, allE una. si dice così. all'una non rende l'idea. allE una]. ieri l'ho vista per un paio d'ore dalle undici in poi. ieri era un pò malato, e pure stasera non è in perfetta forma. sono diversi mesi che casco nelle sue cavalcate. da buon snob ritengo guardabili ben poche cose in televisione, percui quando la accendo e faccio zapping tra i 17 canali dell'analogico terrestre che vengono captati in questo fondovalle cittadino, non mi fermo praticamente mai e solitamente spengo dopo il terzo giro di boa. a meno che non ci sia la scritta orler in alto a sinistra e lui con una mano in tasca. il perchè mi sia perdutamente innamorato di lui è ancora in parte un mistero. la parte del mistero che però ho compreso finora è che una trasmissione televisiva che per 4 ore e più non ha pubblicità è una cosa rarissima, e quindi imperdibile. il tono, il volume, il ritmo sono costanti, cullanti. non c'è musica, non ci sono urla, ci sono solo parole calme e silenzi. è tranquillizzante, stabilizzante. e poi, ciliegina sulla torta, c'è il divertimento. lo spasso. sì perchè vedere uno che prova a vendere una lamiera piegata per ventimila euro è spassoso. e il fatto che ci provi chiacchierando per mezzora è ancora più spassoso. ovviamente di arte moderna io non ne capisco e non ne voglio capire un beato e prendo le sue cavalcate come passatempo e non voglio denigrare il suo lavoro. anzi. mi auguro continui a lungo perchè è forse l'unica cosa televisiva a cui mi sia veramente affezionato. sorvolo quindi sui miei giudizi personali. però proprio stasera sta riprovando a vendere un quadro spassosissimo che avevo visto tipo 3 mesi fa: tela bianca sporca, 40 per 70, partendo dall'alto ci sono 4 o 5 righe orizzontali viola distanziate di circa 5 centimetri l'una dall'altra, sotto altre due righe sempre viola sempre a 5 centimetri però lunghe la metà, sotto un'altra riga, però ancora più corta. trentamila euro? imperdibile questo! telefona! no, è decisamente meglio di qualsiasi ninna nanna. è come una coperta che ti tiri sulle gambe e ti fa sembrare di essere in tarda primavera.

il secondo personaggio che ho citato come eroe moderno è il povero roberto pregadio. ieri per caso mi è capitato sul corriere online un articolo che parlava di lui (tra l'altro al momento della mia lettura era l'articolo più letto della giornata sul sito) e della sua tragedia. che però non è solo sua come tragedia. praticamente lo hanno trombato dalla corrida. ma io mi chiedo: come cazzo si fa a trombare pregadio? corrado è morto e vabbè. pregadio era ottimo con corrado. scotti mi sta talmente antipatico che pregadio mi pareva quasi sprecato. però mandarlo a casa spacciando come spiegazione (falsa) le sue condizioni di salute è molto triste. probabilmente i maestri dell'orchestra lo cagavano sì e no solo all'attacco del brano, per il resto andavano per la loro strada, però era folcloristico. tapezzeristico direi. mi era già dispiaciuto quando avevano cambiato il batterista della corrida: me lo ricordo da piccolo sto omaccione che iniziava a ridere alle esibizioni dei più fulminati e faceva più ridere lui dei fulminati stessi. poi ne han messo un altro ma non è più stata la stessa cosa. e ora pure pregadio. lui non rideva, lui considerava anche i più fulminati come casi recuperabili e li assecondava. lui aveva ancora lo spirito della corrida. pazienza. supereremo anche questa.

Annunci
Standard

6 thoughts on “nuovi eroi

  1. yespa ha detto:

    è sparito!non c'è più!la trasmissione la conduce un altro!è un complottoooooooooooooo…vado a fare la X sulla finestra con lo scotch di carta.

  2. anonymous ha detto:

    totore writes:Ragazzi chi mi dice per favore come si chiamava il batterista vecchio della Corrida? quell' omaccione che rideva e pigliava per il culo tutti ancor prima di iniziare l'esibizione?era un personaggio incredibile!grazie

  3. anonymous ha detto:

    totore writes:Grazie mille yespa…!!quello e' un mito…chissa' ora cosa stara' combinando….non lo vedo piu' in televisione….dovrò cercare un contatto per domandarglielo…!a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...