vecchio blog (myopera)

i primati della politica


politica = arte di governare le società
partire dalla definizione, oggi, è basilare.
tra un’oretta monti andrà da napolitano a svelare la lista dei suoi ministri.
mi stupisco del fatto che pochi si siano soffermati sulla vera anomalia di questo “governo tecnico” che è la straordinaria cacciata del governo precedente. molti hanno tirato fuori discorsi sulla democrazia violata, sull’atto di forza del presidente della repubblica ma pochi hanno notato che il vero problema era l’incapacità del governo precedente a fronteggiare con strumenti efficaci il momento economico attuale. indipendentemente dal giudizio personale nei confronti del quasi-ex-presidente-del-consiglio, la svolta è seria e non trascurabile.

il governo ha il compito di gestire l’italia, di decidere su problemi e questioni strategiche per il futuro.
se ho un’azienda e dovessi decidere chi metterci a dirigerla la mia scelta cadrebbe su una persona che ha studiato per gestire un’azienda, o su una persona che ha gestito (bene) altre aziende. non ci metto un magazziniere.
se la mia azienda fa scarpe devo chiamare uno che sa come si costruiscono le scarpe.
se la mia azienda fa automobili devo chiamare uno che sa come funziona un motore.

al ministero dell’agricoltura devo metterci uno che sa cos’è una patata, che sa quanto costa un trattore, che sa cos’è una coltura geneticamente modificata e che conosce a memoria tutti i dop del paese.
al ministero dello sviluppo economico devo metterci uno che ha studiato l’economia, conosce i processi industriali e riesce a prevedere le tendenze future della domanda.

il mio ragionamento è lineare: la politica, per come è nata nell’antica grecia, oggi non serve più. oggi servono solo competenze e conoscenze. tornerei volentieri ai ritmi greci dove le cose le decidevano in piazza con le lenzuola addosso, ma oggi la solfa è cambiata e non ci sono grandi discorsi da fare per mettersi d’accordo: bisogna fare le scelte giuste al momento giusto. e per fare le scelte giuste ci vuole gente che ha studiato e ha esperienza. ognuno nel proprio campo.

la sovranità popolare cade?
no. gli esperti presentano le loro idee, io scelgo quale esperto metter su.

monti non avrà tanta fortuna. monti farà fatica e se la prenderà nel culo molte volte perché il nostro parlamento è pieno di ricattatori e di furbastri, niente di lontanamente vicino all’antica grecia. monti non sarà ricordato come il nostro salvatore ma come uno che ci ha spillato un sacco di soldi e che poi se è stato cacciato in malo modo dalla prepotenza ignorante degli scimmioni della politica.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...